Come fare a/costruzioni in legno

Come progettare una pensilina da muro

Abbiamo visto come costruire una pergola autoportante (se ve lo siete persi, cliccate qui), vediamo adesso come costruire una pensilina addossata alla casa per riparare la porta d’ingresso o le finestre.
Si tratterà di una pergola addossata, senza pilastri frontali, ma con delle saette a sostegno.

sporto

Possiamo individuare due diverse modalità di costruzione di questo tipo di pensilina.
La prima, quella da noi ritenuta più semplice, prevede il fissaggio di un trave (colmo) a muro sul quale poi andranno fissati i puntoni.
L’alternativa non prevede nessun colmo ma il fissaggio diretto dei singoli puntoni a muro con l’ausilio di staffe a scomparsa o staffe con ali esterne.

L’utilizzo del colmo semplifica il lavoro di montaggio, diminuisce notevolmente il numero di fori da fare sul muro e il rischio di errori. Sarà, inoltre, più semplice mettere a livello la struttura.
Qui vi descriveremo come progettare una pensilina addossata con fissaggio del colmo al muro.

Misure
La profondità, solitamente varia tra 80 cm e 150 cm.
I 150 cm sono da considerarsi una misura limite, in quanto oltre questa misura conviene usare dei pilastri di sostegno.
La lunghezza è a discrezione del proprietario di casa.
L’altezza dipende dalla presenza di porte e finestre e dalla pendenza che si vuole dare alla struttura.

Presenza del cappotto
Un’importante premessa da fare riguarda la presenza o meno del cappotto.
Se il muro esterno della casa è rivestito dal cappotto bisognerà bypassare quest’ultimo per garantire un fissaggio sicuro alla struttura e non rovinare la facciata.
Ci sono due soluzioni:

  1. tagliare il cappotto ed inserire al suo interno la trave in modo che questa venga fissata direttamente al muro.
  2. forare il cappotto in più punti, inserirvi degli spessori pari allo spessore del cappotto e fissare con una vite di adeguata lunghezza il colmo agli spessori e fissare il tutto a muro

La sezione delle travi
Abbiamo già affrontato il tema dell’importanza di scegliere una corretta sezione delle travi (clicca qui), approfondiamo adesso il discorso.
La definizione della sezione delle travi dovrà tenere conto di aspetti strutturali, ma principalmente di aspetti estetici. Spieghiamo di seguito perchè.

– I puntoni
Da un punto di vista strutturale, la sezione dei puntoni dipende dal peso e dallo sforzo che devono sostenere.
E’ da considerare, quindi, che dovranno sopportare:

  • il peso della copertura (che varia molto a secondo che si scelga policarbonato o coppi, ad esempio),
  • il nostro peso nel momento in cui montiamo la copertura
  • un eventuale carico neve se abitiamo in zone in cui le nevicate si fanno abbondanti.

Solitamente, per questo tipo di pensiline, in pianura, risultano sufficienti sezioni piccole (cm 6×10, ad esempio), per cui alla fine si tratterà più che altro di trovare una sezione che soddisfi il nostro gusto estetico ricercando una certa armonia e proporzione tra i vari elementi della pensilina e contemporaneamente accompagnarle ad eventuali travi del tetto.

 – Il colmo
In caso di presenza di cappotto sulla casa, se annegato al suo interno, il colmo dovrà avere uno spessore almeno uguale a quello del cappotto, ma preferibilmente superiore per facilitare i fissaggi.
E’ necessario uno spessore superiore nel caso in cui si decida di fissare i puntoni sopra il colmo e non in linea con esso tramite apposite staffe (ma di questo parleremo più avanti).
Nel caso in cui, invece, non vi fosse il cappotto o si decidesse di non inserire il colmo al suo interno, allora potrebbe bastare anche uno spessore di minimo 6 cm, in quanto è l’altezza della trave che influenza la portata della stessa.
La sua sezione dipende, inoltre, dalla sezione dei puntoni. Se, ad esempio, utilizziamo dei puntoni di cm 10×14, il colmo dovrà avere un’altezza di almeno 16cm.

– La banchina frontale
La sua sezione oltre che dalla lunghezza della pensilina, dipende anche dalla sezione dei puntoni che dovrà sorreggere e dalla luce tra gli appoggi (distanza tra una saetta e l’altra). Meno saette mettiamo, più dobbiamo aumentare la sezione della banchina.
La banchina andrà posta a circa 2/3 della lunghezza del puntone per far sì che sorregga adeguatamente il peso.
La banchina, a differenza del colmo, dovrà essere più robusta.

– Le saette
La sezione delle saette dipende dalla loro lunghezza e dalla sezione della banchina.
Dovrà, infatti, avere almeno lo stesso spessore della banchina frontale, mentre l’altezza generalmente è minore.

Se non siete molto pratici di costruzioni in legno, il nostro consiglio è di farvi aiutare con il progetto, e quindi il dimensionamento delle travi, da qualcuno di esperto come può essere l’azienda che vi vende e vi lavora le travi. Se, inoltre, l’azienda a cui vi rivolgete dispone di un centro di taglio, allora potrà fornirvi la vostra pensilina già pronta in kit di montaggio.

Tipi di copertura
La copertura della pensilina può essere fatta con svariati materiali, dal policarbonato che lascia filtrare la luce (particolarmente indicato se la pergola andrà a coprire delle finestre), al perlinato con la guaina, o i coppi.
La copertura è a vostra completa discrezione, ma ricordatevi di tenerne conto nel momento in cui andate a progettare la pensilina.
Coperture di coppi, infatti, sono molto pesanti e andranno quindi ad influire sulla sezione dei puntoni. Parallelamente, il policarbonato compatto pur essendo molto leggero è anche molto flessibile e per questo ha bisogno di un interasse ridotto tra un puntone e l’altro.
Decidere sin dall’inizio il tipo di copertura che si intende utilizzare è fondamentale!

La prossima settimana pubblicheremo un articolo che vi spiegherà nel dettaglio come costruire la pensilina e come fissare i vari elementi.
Iscrivetevi al blog per restare sempre aggiornati e ricevere una mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo!

Annunci

One thought on “Come progettare una pensilina da muro

  1. Pingback: Come costruire una pensilina a muro | Cossio Attilio srl

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.