manutenzione

Incentivi alla ristrutturazione 2019

Come saprete sono state riconfermate anche per tutto il 2019 le agevolazioni del bonus casa sulle ristrutturazioni. Vediamo di cosa si tratta e come funzionano.

Bonus Ristrutturazione 2019

Il bonus ristrutturazione riguarda tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di un’abitazione, ma anche la realizzazione di posti auto, l’eliminazione di barriere architettoniche e tutta una serie di altri interventi che potete trovare specificati a questo link

Il bonus consiste in una detrazione sull’IRPEF nella misura del 50% delle spese sostenute per i lavori (spesa massima € 96.000).

Può essere richiesto oltre che dal proprietario dell’immobile anche dai familiari conviventi e dall’ex coniuge con diritti sull’abitazione. Il bonus verrà erogato in 10 rate annuali.

Per usufruire di questo bonus, tutte le spese dovranno essere pagate con bonifico parlante.
Tutta la documentazione (fatture, bonifici, permessi rilasciati da Comune, certificazioni..) dovrà, inoltre, essere conservata per almeno 10 anni in modo da poter rispondere ad eventuali richieste dell’Agenzia delle Entrate.

Bonus verde 2019

Il Bonus verde riguarda la sistemazione di giardini, terrazzi e balconi attraverso l’acquisto di nuove piante, sostituzione della siepe, grandi potature, rifacimento degli impianti di irrigazione…

La spesa massima riconosciuta è di € 5.000, detraibile nella misura del 36%.
Anche in questo caso il bonus verrà erogato in 10 rate annuali

Non rientra nel Bonu Verde la realizzazione di casette da giardino o pergole.

La loro realizzazione può, però, usufruire del bonus del 50% qualora sia in corso una ristrutturazione.

Bonus mobili ed elettrodomestici 2019

Il bonus mobili ed elettrodomestici riguarda l’acquisto di mobili o di elettrodomestici purchè almeno in calsse A+ (A per i forni).

E’ prevista una spesa massima di € 10.000 detraibile nella misura del 50%. Anche in questo caso il bonus verrà erogato in 10 rate annuali.

Per poter usufruire di questo bonus è, però, necessario avere una ristrutturazione in corso e quindi aver presentato in Comune una scila, cila, dia, cil o un’autocertificazione per i lavori in edilizia libera.

Ecobonus 2019

L’ecobonus riguarda i lavori volti ad ottenere un risparmio energetico.
In questo caso si hanno due diverse percentuali di detrazione in base al tipo di lavoro svolto:

Detrazione del 50% su:

  • sostituzione finestre e infissi (spesa max € 60.000)
  • installazione di caldaie a biomassa, caldaie a condensazione in classe A (spesa max € 30.000)
  • installazione di schermature solari, ovvero tende da sole, persiane, tapparelle, veneziane, pergole con copertura in tessuto o con lamelle orientabili (spesa max € 60.000)

Detrazione del 65% su:

  • coibentazione dell’involucro opaco, quindi l’isolamento di pareti e tetto (spesa max € 60.000)
  • installazione di collettori solari per la produzione di acqua calda (€ 60.000)

Per usufruire dell’Ecobonus sarà necessario procedere con la comunicazione ENEA, una procedura online obbligatoria da inviare entro 90 gg dal termine dei lavori.

Questa è la nostra panoramica sugli incentivi alla ristrutturazione in vigore nel 2019.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.