Come fare a/costruzioni in legno

Lavori in casa: da dove cominciare

 

Oggi vi abbiamo preparato un’infografica su quelli che sono gli step da seguire quando si decide di fare dei lavori in casa, siano essi una ristrutturazione parziale, totale o anche solo la realizzazione di una nuova struttura.

Speriamo che vi sia d’aiuto per evitare sorprese in corso d’opera e mantenere sotto controllo i costi.

infografica lavori in casaPrimo step: capire cosa si desidera

Sembrerà una cosa superflua ma decidere, ad esempio, di fare una pergola e sapere come la si vuole sono due cose molto diverse.
Bisogna valutare la forma, il numero di pilastri, le falde del tetto, se si vuole lo sporto di linda o meno, il tipo di copertura.
In questa prima fase, quindi, noi consigliamo di dare un’occhiata a lavori già fatti tramite siti internet o riviste, in modo da capire quali sono le caratteristiche che deve o non deve avere la vostra pergola.
Qui abbiamo fatto l’esempio della pergola, ma lo stesso discorso vale per qualsiasi lavoro.

Secondo step: parlare con un professionista

Una volta che avete deciso cosa volete realizzare è bene parlare con un professionista, sia esso un geometra, un ingegnere o un architetto.
Questo passaggio è fondamentale per capire cosa prevede la normativa e se ci sono dei vincoli burocratici da rispettare.

Terzo step: redigere un progetto

Ora che avete ben chiaro cosa volete e cosa potete realizzare, si può redigere un progetto. Più il progetto è preciso e dettagliato, meno probabilità ci sono di incorrere in sorprese durante i lavori.
Il professionista al quale vi siete rivolti vi avrà sicuramente detto di che tipo di progetto avete bisogno. A volte può bastare un progetto fatto assieme a chi vi farà i lavori, il più delle volte ci sarà bisogno di un tecnico abilitato che rediga un progetto ed espliti la parte burocratica.

Quarto step: la richiesta di preventivo

Giunti a questo punto è ora di rivolgersi a una o più aziende per chiedere un preventivo per i lavori.
In questa fase bisogna fare molta attenzione a cosa viene inserito e cosa omesso nelle offerte.
Un’offerta molto più bassa delle altre potrebbe non aver tenuto conto di alcune voci o oneri, mentre quella che sembra l’offerta più alta potrebbe offrirvi un servizio più completo o con materiali di qualità superiore.

Chiedete un’offerta il più analitica possibile e se avete dei dubbi, chiedete delucidazioni.

Quinto step: la scelta del fornitore

Preventivi alla mano è giunto il momento di scegliere a quale azienda affidare i lavori.
Non è una scelta da sottostimare, valutare la serietà e l’affidabilità dell’impresa è fondamentale per non incorrere in costi extra dovuti a errori o incapacità dei prestatori lavoro e per vedere rispettati i tempi di consegna.

Considerate che, normalmente, un’azienda che è da molto tempo sul mercato ha più esperienza e capacità di una appena creata.

Ultimo step: armarsi di pazienza e dare il via ai lavori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.